PASTA-ALLA-CARBONARA

Spaghetti alla carbonara

Il Vicolo della Scrofa, per chi conosce Roma, è una delle stradine più caratteristiche e ricche di simboli. Proprio in una trattoria di questa strada, da cui il nome del vicolo, pare sia stata realizzata la prima Carbonara, nel 1944. La storia più attendibile infatti racconta l’incontro tra gli ingredienti a disposizione dei soldati americani e la fantasia di un cuoco romano. Il risultato fu il prototipo degli spaghetti alla carbonara: uova, bacon (poi guanciale) e formaggio. Man a mano la ricetta è evoluta fino a quella che tutti conosciamo oggi e possiamo apprezzare a casa di amici romani veraci (e voraci!), nelle trattorie come nei ristoranti stellati della Capitale, in tutta Italia e all’estero, nelle innumerevoli versioni: con o senza pepe, con un tuorlo per persona o l’aggiunta di almeno un uovo intero, con guanciale o pancetta tesa.
Il condimento per la carbonara si prepara in una manciata di minuti. Pensate che occorrono soltanto guanciale speziato tagliato a striscioline, una crema dorata a base di tuorli (nella nostra versione) e tanto Pecorino grattugiato al momento.
Nella sua semplicità e nella ricchezza delle materie prime, la ricetta degli spaghetti alla carbonara è parente stretta di altri due capisaldi della cucina genuina italiana: l’amatriciana e la gricia! Strizza l’occhio anche alla pasta alla zozzona, un piatto robusto che unisce il meglio delle preparazioni di base della cucina laziale. Fate un tuffo nella Roma popolare insieme a noi e scoprite come realizzare dei cremosissimi spaghetti alla carbonara, fateci sapere se la nostra versione vi piace e… aspettiamo la vostra!

spaghetti-alle-vongole-6

Spaghetti alle vongole

Direttamente dalla tradizione campana gli spaghetti alle vongole, decisamente uno dei più importanti piatti della cucina italiana e più amati tra i primi piatti di pesce. Una ricetta semplicissima e che conferisce grandissimo sapore a spaghetti o, per qualcuno, vermicelli. Oltre al meraviglioso sapore di mare che il condimento conferisce alla pasta bisogna sottolineare che questo è un primo piatto sciuè sciuè a dispetto di altri grandi classici campani. Già, infatti non è detto che in tutte le case napoletane si respiri soltanto il tradizionale ragù che sta “pippiando” da svariate ore. In tanti preparano gli spaghetti alle vongole come alternativa più veloce. Ma oltre ad essere il piatto della domenica è la vera e propria icona del cenone di Natale o Capodanno.

pasta-alla-gricia1

Pasta alla gricia

La pasta alla gricia è uno dei piatti più famosi della cucina laziale, considerata l’antenata della pasta all’amatriciana.
In comune con la ricetta dell’amatriciana infatti c’è l’utilizzo del guanciale e del Pecorino romano. La differenza principale invece sta nel sugo di pomodoro, assente nella pasta alla gricia poiché la sua origine sarebbe addirittura antecedente all’importazione del pomodoro in Europa. Si dice la pasta alla gricia sia stata inventata dai pastori laziali, che con i pochi ingredienti che avevano a disposizione al ritorno dai pascoli preparavano un piatto così semplice ma altrettanto gustoso e sostanzioso. Potete scegliere se unire al saporito condimento un formato di pasta lungo come bucatini e tonnarelli, oppure corto come i rigatoni!

pasta-melanzane-1

Pasta con le melanzane

La pasta con le melanzane è un primo piatto vegetariano estivo e colorato, che nella semplicità dei suoi ingredienti racchiude i profumi del mediterraneo. Tanti cubetti di melanzana stufati dolcemente rendono il piatto avvolgente e vellutato, e il basilico e i pomodorini lo bilanciano in freschezza. Un primo buono da gustare caldo, ma anche freddo, in spiaggia o in ufficio, proprio come la classica pasta fredda o la pasta con le verdure grigliate! La genuinità e la versatilità sono le carte vincenti di questa pasta con le melanzane, una ricetta intramontabile e sempre stuzzicante!

pesce-spada-e-melanzane1

Pasta alla Norma

I profumi e i sapori della Sicilia, terra magica e magnetica, solare e bellissima da Nord a Sud e da Ovest ad Est. Proprio della parte Est è originaria questa ricetta, la pasta alla Norma uno dei simboli della cucina Isolana, insieme ai cannoli. Questa specialità catanese venne realizzata come omaggio culinario alla più bella opera del celebre compositore Vincenzo Bellini: la Norma.
Un piatto di pasta gustoso condito con pomodoro fresco e una cascata di melanzane fritte. Ma non sarebbe pasta alla Norma senza l’aggiunta di foglie di basilico fresco e una generosa grattugiata di ricotta salata aggiunta a fine cottura: tutti i profumi mediterranei riuniti in un solo piatto!
La pasta alla Norma è una pietanza dal gusto unico e avvolgente, un piatto vegetariano, preparato con ingredienti semplici e genuini come fanno ancora le mamme, nonne e zie siciliane: un vero tripudio di sapori assaggio dopo assaggio!

penne-al-baffo

Penne al baffo

icon_033

Le Nostre Ricette

Penne al baffo

Presentazione

Siete alla ricerca di un primo piatto veramente appetitoso e goloso pronto in soli 20 minuti? Eccolo servito! Le penne al baffo sono la ricetta perfetta da preparare per un pranzo in famiglia, quando si ha poco tempo per cucinare ma tanta voglia di qualcosa di sfizioso... e, perché no, anche quando stanno per arrivare i vostri amici affamati! Pochi e semplici passaggi garantiranno un risultato strepitoso... le penne sono perfette per questo tipo di condimenti, come quello della versione alla vecchia bettola e anche in questo caso assorbiranno la crema vellutata a base di panna e pomodoro, per rilasciarla ad ogni assaggio! Noi abbiamo scelto di arricchire la crema con del prosciutto cotto, ma le varianti sono tantissime: è possibile utilizzare lo speck o optare per una versione completamente diversa utilizzando cubetti di pesce o calamari! Noi vi consigliamo di provarle tutte e scegliere quella che fa per voi!

Ingredienti

  • Mezze Penne Rigate 320 g
  • Prosciutto cotto a fette 100 g
  • Panna fresca liquida 300 g
  • Passata di pomodoro 25 g
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Per preparare le penne al baffo come prima cosa lavate, asciugate e tritate finemente il prezzemolo. Tenete da parte e passate al prosciutto cotto, tagliate anche questo a striscioline sottili. Ponete sul fuoco un tegame con abbondante acqua, salata a piacere, che servirà per la cottura della pasta. Tornate a realizzare il condimento: versate in un tegame un filo d’olio e aggiungete il prosciutto; lasciatelo rosolare circa un minuto e unite anche la panna. Mescolate il tutto, aggiungete anche la passata di pomodoro e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco basso.

Nel frattempo cuocete anche la pasta e scolatela al dente trasferendola direttamente nel tegame con il condimento. Regolate di sale e di pepe; aggiungete il prezzemolo tritato, mescolate il tutto e servite le vostre penne al baffo ancora calde.